Un giovane ragazzo si innamora per la prima volta e già pensa di sposarsi 

ed ,entusiasta, va a dirlo al padre.
“Papà, papà, ho trovato la donna della mia vita e voglio sposarla!”
“Sono
 contento, chi è la fortunata?”
“Chiara, la figlia del farmacista!”
“Eh no, non so come dirtelo e mi spiace doverlo fare adesso…

da giovane non ho mai voluto perdere un’occasione ed ecco…

non puoi sposare Chiara perché è tua sorella!”

Disperato, il giovane se ne va

e quasi un anno dopo torna a dire al padre di aver conosciuto la donna giusta per lui.
“Papà, adesso non ho dubbi,

Francesca, la figlia del veterinario!

è la donna con cui voglio invecchiare!”
Il padre scuote la testa rammaricato e risponde:

“Francesca?! Oh no, non può essere! Anche lei è tua sorella

…scusami, avrei dovuto dirtelo prima,

ma in passato con tua madre avevamo deciso di concederci i nostri spazi

e io non mi sono tirato indietro davanti a niente…”
Ancora più disperato,

questa volta il ragazzo impiega due anni a trovare l’amore della sua vita

e quando lo dice al padre è convinto che non ci possano essere problemi.

“Papà, ti vorrei presentare la donna con la quale vorrei passare il resto della mia vita…è Paola,

la figlia del panettiere!”“Il panettiere di via Roma?”
“Sì…” risponde flebile il giovane innamorato.
“Scusami figliolo, scusami davvero.

Con tua madre abbiamo avuti tanti alti e bassi

e nemmeno Paola può essere la donna giusta per te perché è tua sorella!”
Il giovane è distrutto e decide di vuotare il sacco e dire tutto alla madre

. Seppur in lacrime riesce a raccontare cosa ha scoperto negli ultimi anni:

“Volevo sposare Chiara, ma papà mi ha detto che è sua figlia illegittima,

idem Francesca ed ora ho saputo che anche Paola è mia sorella!”

La madre gli sorride e gli accarezza i capelli:

“Amore mio, sposati con chi vuoi…lui non è tuo padre!”

HAHAHAHA!

ecco una ancora pù bella !!! 

Un vecchietto tutte le mattine si alza alle sette in punto per andare a prendere un caffè al bar.

Si siede, ordina un caffè,

nemmeno il tempo di berlo e un cinese da dietro BONG!,

colpo alla testa e il vecchietto cade a terra.

Il cinese si rivolge al barista e gli dice:

“Quando si sveglia gli dica che era un colpo di karate n. 25”.

Il secondo giorno il vecchietto con la testa ancora dolorante entra nel bar e ordina un caffè …

Da dietro il cinese  BONG!,

colpo alla schiena e il vecchietto stramazza a terra.

“Quando si sveglia gli dica che era un colpo di karate n. 67”.

Il terzo giorno il vecchietto con la schiena a pezzi entra nel bar ordina il caffè.

Il cinese da dietro BONG!,

colpo ai fianchi e il vecchietto cade nuovamente a terra …

“Quando si sveglia gli dica che era un colpo di karate n. 75.

” Il quarto giorno, il cinese entra nel bar e non vede il vecchietto.

Da dietro si sente BANZAI!!! BONG!,

colpo alla testa e il cinese rotola a terra …

Il vecchietto rivolgendosi al barista:

“Quando si sveglia, se si sveglia, gli dica che era un colpo di cric della 127!!!”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *