Rari Glaucus atlanticus, popolarmente conosciuti come draghi blu, sono stati trovati dai nuotatori al largo delle coste degli Stati Uniti.

No, non sono gli enormi draghi sputafuoco della mitologia, ma piccoli molluschi che non superano i tre centimetri.

Ma nonostante il loro aspetto affascinante e le loro dimensioni ridotte, questi animali possono essere piuttosto pericolosi.

Hunter Lane, un bambino di 7 anni proveniente dall’Arizona, ha trovato quattro di quei draghi sulla costa di Padre Island National Seashore (PINS), nello stato del Texas, in un comunicato stampa locale dettagliato.

Suo padre, Trey Lane, afferma di aver visitato il sito per 30 anni e di non aver mai visto uno di questi animali.

Secondo PIN, i draghi blu sono predatori di caravelle portoghesi.

Caravelle Portoghesi ↕️

Dopo essersi nutriti di questi animali simili a meduse , i draghi blu immagazzinano le loro cellule pungenti , che rilasciano quando vengono toccate.

“Quindi, se vedi un drago nel parco, lasciati stupire dal fatto che è una scoperta rara, ma mantieni anche la distanza!”

La pagina PINS ha avvisato così condividendo le foto registrate dalla famiglia Lane.

Il Glaucus Atlanticus vive negli oceani Atlantico, Pacifico e Indiano in acque temperate e tropicali.

Il Glaucus atlanticus ha la curiosa caratteristica di passare l’intera vita adulta con il lato ventrale verso l’alto.

Diciamo che nuota a pancia in su e la spiegazione di questo comportamento è molto semplice.

Questa specie, per riuscire a galleggiare, dispongono di una sacca nello stomaco che si riempie con l’ingestione di aria.

A causa della posizione bassa di questa sacca però, il drago blu si ritrova a galleggiare sottosopra.