Ma da dove viene la paura di questi splendidi animali?

Diamo un’occhiata ai miti e alle superstizioni dietro l’animale più irrazionalmente temuto: il gatto nero.

GATTI DIVINI

Gli antichi egizi onoravano i gatti di ogni colore. I gatti erano potenti e forti e ritenuti sacri.

Due divinità nel pantheon egizio erano persino raffigurate come un gatto simile a Bast e Sekhmet e venerate fino al 3000 a.C.

I gatti di famiglia erano decorati con gioielli e colletti fantasia e avevano persino le orecchie forate.

Se un gatto moriva, l’intera famiglia andava in lutto e lo mandava nel mondo successivo con una grande cerimonia.

Per migliaia di anni, il gatto ha ricoperto una posizione di divinità in Egitto.

IL FAMILIARE DELLA STREGA

Intorno al Medioevo, il gatto divenne associato con le streghe e la stregoneria.

Intorno alla fine del 1300, un gruppo di streghe in Francia furono accusate di adorare il Diavolo sotto forma di un gatto.

È forse a causa della natura notturna del gatto che è diventato collegato alle streghe.

Dopo tutto, la notte era il momento in cui tenevano le loro riunioni, per quanto ciò era quello che dichiarava la chiesa.

SE Schlosser dell’American Folklore afferma:

“Nel 1500 sorse la convinzione che le streghe potessero trasformarsi nella forma di gatti neri in modo da poter vagare liberamente per il paese distribuendo il caos e spiando le persone …

La convinzione che le streghe potessero trasformarsi in gatti neri attraversò l’Atlantico con i primi coloni americani

ed era una superstizione saldamente sostenuta nel New England al tempo della caccia alle streghe di Salem.

Le storie sui gatti neri perseguitavano anche gli Stati Uniti meridionali.

I pirati credevano che un gatto nero che si muoveva verso di loro significasse sfortuna, e se un gatto nero avesse camminato su una nave pirata e poi fosse sceso di nuovo, la nave poteva poi affondare nel suo prossimo viaggio. ”

Molte persone oggi sono molto meno superstiziose di quanto non fossero nel Medioevo, ma il gatto nero rimane parte comunque del mito della superstizione.

 ECCO ALCUNI MITI INTERESSANTI DEI GATTI NERI DA TUTTO IL MONDO:

1 Gli italiani del XVI secolo credevano che se un gatto nero fosse saltato sul letto di una persona malata, la persona sarebbe presto morta.

2 Nell’America coloniale, gli immigrati scozzesi credevano che un gatto nero che entrava in una scia fosse sfortuna e potesse indicare la morte di un membro della famiglia.

3 La dea norrena Freyja guidava un carro trainato da una coppia di gatti neri.

4 Un soldato romano ha ucciso un gatto nero in Egitto ed è stato ucciso da una folla di gente del posto arrabbiata.

5 Il folklore appalachiano diceva che se avessi uno stile sulla palpebra, strofinando la coda di un gatto nero su questo avrebbe fatto sparire lo stile.

6 Se trovi un solo pelo bianco sul tuo gatto nero, è di buon auspicio.

7 Nei paesi di confine dell’Inghilterra e nel sud della Scozia, uno strano gatto nero sulla veranda porta fortuna.

E tu sei superstizioso? Credi nelle leggende dei gatti neri tramandate nel tempo?