I ghiacciai si stanno sciogliendo, il livello del mare si sta alzando, le foreste si stanno prosciugando e la fauna e la flora stanno lottando per tenere il passo.

Sta diventando sempre più chiaro che gli esseri umani hanno causato la maggior parte del riscaldamento del secolo scorso, emettendo gas che intrappolano il calore , per alimentare la nostra vita moderna.

Li chiamiamo gas serra ei loro livelli stanno aumentando, ora e negli ultimi 65.000 anni.

Chiamiamo il risultato riscaldamento globale, ma sta causando una serie di cambiamenti nel clima della Terra o modelli meteorologici a lungo termine che variano a seconda della posizione.

Mentre la Terra gira ogni giorno, questo nuovo calore gira a sua volta, raccogliendo umidità dagli oceani, salendo qui e stabilendosi lì.

Il ritmo del clima a cui tutti gli esseri viventi si sono abituati sta cambiando.

Cosa faremo per rallentare questo riscaldamento?

Come affronteremo i cambiamenti che abbiamo già implementato?

Mentre cerchiamo di capirlo, la faccia della Terra come la conosciamo, le sue coste, le foreste, le fattorie e le montagne innevate sono in sospeso.

Effetto serra

L ‘”effetto serra” è il riscaldamento che si verifica quando alcuni gas nell’atmosfera terrestre trattengono il calore.

Questi gas lasciano passare la luce ma trattengono il calore come le pareti di vetro di una serra.

In primo luogo, la luce solare splende sulla superficie terrestre, dove viene assorbita, e poi ritorna nell’atmosfera sotto forma di calore.

Nell’atmosfera, i gas serra trattengono una parte di questo calore e il resto fuoriesce nello spazio.

Più gas a effetto serra, più calore viene trattenuto.

Gli scienziati conoscono l’effetto serra dal 1824, quando Joseph Fourier calcolò che la Terra sarebbe stata più fredda se non ci fosse atmosfera.

Questo effetto serra è ciò che rende il clima sulla Terra adatto alla vita.

Senza di esso, la superficie terrestre sarebbe di circa 60 gradi Fahrenheit più fredda.

Nel 1895, il chimico svizzero Svante Arrhenius scoprì che gli esseri umani potevano aumentare l’effetto serra producendo anidride carbonica, un gas serra.

Ha iniziato 100 anni di ricerca sul clima che ci ha fornito una comprensione sofisticata del riscaldamento globale.

I livelli di gas serra (GHG) sono aumentati e diminuiti nel corso della storia della Terra, ma sono rimasti abbastanza costanti negli ultimi migliaia di anni.

Anche le temperature medie globali sono rimaste abbastanza costanti durante questo periodo di tempo fino a tempi recenti.

Attraverso la combustione di combustibili fossili e altre emissioni di GHG, gli esseri umani stanno aumentando l’effetto serra e riscaldando la Terra.

Gli scienziati usano spesso il termine “cambiamento climatico” invece di riscaldamento globale.

Questo perché, all’aumentare della temperatura media della Terra, i venti e le correnti oceaniche spostano il calore intorno al globo in modi che possono raffreddare alcune aree, riscaldarne altre e modificare la quantità di pioggia e neve che cade.

Di conseguenza, il clima cambia in modo diverso nelle diverse aree.

I cambiamenti di temperatura non sono naturali?

La temperatura media globale e le concentrazioni di anidride carbonica (uno dei principali gas serra) hanno fluttuato in un ciclo di centinaia di migliaia di anni poiché la posizione della Terra rispetto al sole è cambiata.

Di conseguenza, si sono verificate le diverse ere glaciali.

Tuttavia, per migliaia di anni, le emissioni di GHG nell’atmosfera sono state compensate da GHG che vengono assorbiti naturalmente. Pertanto, le concentrazioni di GHG e la temperatura sono state abbastanza stabili.

Questa stabilità ha permesso alla civiltà umana di svilupparsi in un clima coerente.

A volte altri fattori hanno una breve influenza sulla temperatura globale.

Le eruzioni vulcaniche, ad esempio, emettono particelle che raffreddano temporaneamente la superficie terrestre.

Tuttavia, non hanno un effetto che dura per più di pochi anni. Altri cicli, come El Niño, si verificano anche brevemente e in cicli prevedibili.

Ora gli esseri umani hanno aumentato la quantità di anidride carbonica nell’atmosfera di oltre un terzo dalla rivoluzione industriale.

Questi cambiamenti significativi si sono verificati storicamente nel corso di migliaia di anni, ma ora si stanno verificando in pochi decenni.

Perché è preoccupante?

Il rapido aumento dei gas serra è un problema perché il clima sta cambiando così velocemente che alcuni esseri viventi non possono adattarsi. Allo stesso modo, un clima nuovo e più imprevedibile pone sfide uniche per tutti i ceti sociali.

Storicamente, il clima della Terra ha oscillato tra temperature come quelle che abbiamo oggi e temperature così fredde che grandi lastre di ghiaccio hanno coperto la maggior parte del Nord America e dell’Europa.

La differenza tra le temperature medie globali e durante le ere glaciali è di soli 9 gradi Fahrenheit e queste oscillazioni si sono verificate lentamente, nel corso di centinaia di migliaia di anni.

Oggi, con l’aumento delle concentrazioni di gas serra, anche le restanti calotte glaciali sulla Terra (come la Groenlandia e l’Antartide) stanno iniziando a sciogliersi. Questo eccesso di acqua potrebbe far aumentare notevolmente il livello del mare.

Con l’aumento del mercurio, il tempo può cambiare inaspettatamente. Oltre all’innalzamento del livello del mare, le condizioni meteorologiche possono diventare più estreme.

Ciò significa tempeste più grandi e più intense, più pioggia seguita da siccità più lunghe e più intense (una sfida per i raccolti), cambiamenti negli ambienti in cui possono vivere gli animali e perdita di approvvigionamento idrico che storicamente proveniva dai ghiacciai.

Gli scienziati stanno già osservando che alcuni di questi cambiamenti avvengono più velocemente di quanto si aspettassero.

Secondo l’Intergovernmental Panel on Climate Change, undici dei dodici anni più caldi mai registrati si sono verificati tra il 1995 e il 2006.

In effetti, il 2015 è stato l’anno più caldo per i record, iniziato nel 1880 . Ciò è stato confermato dalla National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) degli Stati Uniti e dalla NASA nel loro rapporto annuale.

Inoltre, dicembre 2015 è stato il più caldo degli ultimi 136 anni.

Durante l’ anno la “temperatura media globale” della superficie terrestre e oceanica è stata di 0,9 gradi Celsius sopra la media del 20 ° secolo, raggiungendo i 13,9 gradi Celsius.

Inoltre, dieci dei dodici mesi del 2015 hanno registrato temperature record.

La maggior parte del riscaldamento globale si è verificato negli ultimi 35 anni, in coincidenza con l’aumento delle emissioni di gas serra da parte dell’uomo, secondo la NASA.