Un anziano fedele si reca in Chiesa per confessarsi.

Il confessionale è libero, si inginocchia e comincia a parlare…

Padre, mi ascolti,… io ho molto peccato…

Dimmi figliolo, che cosa hai fatto?

Sa, quando c’era la guerra ho tenuto nascosto in casa un ebreo…

Ma via! E questo sarebbe un peccato?

Ma è un’azione meritoria della massima ammirazione.

Tu gli hai salvato la vita!

Beh, sì, padre… questo è vero, però io gli ho chiesto dei soldi…

Questo non è bene, figliolo… e, dimmi, quanto gli hai chiesto?

10 mila lire al giorno..

Accipicchia! Questo macchia un po’ la tua buona azione!

Ma, d’altronde, resta il fatto che gli hai salvato la vita…

Vai in pace, figliolo, io non ho nulla da cui assolverti!

Il fedele si alza, fa qualche passo ma poi si rigira e ritorna al confessionale:

Padre, che pensa: è il caso che glielo dica che la guerra è finita?

Leggi anche questa e condividi !

Un marine in Iraq riceve un giorno, una lettera dalla sua fidanzata.

La lettera dice:

Caro Johnny, la nostra relazione non può più continuare.

La distanza che ci separa è troppo grande.

Ti confesso che da quando sei partito ti ho già tradito due volte.

Mi dispiace.

Per favore rimandami la foto che ti avevo spedito. Mary.

Il soldato ci resta malissimo.

Chiede ai compagni di regalargli una foto delle loro fidanzate, mogli, sorelle, cugine o amiche.

Riceve 57 fotografie.

Le mette tutte in una busta assieme a quella di Mary, poi aggiunge un biglietto:

Cara Mary, scusa ma non riesco a ricordarmi chi sei.

Per piacere togli la tua foto dal mazzo e rimandami le altre.

Johnny.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *