Un avvocato e una bionda mozzafiato sono seduti vicini sul treno.

L’avvocato si sporge verso la ragazza e le chiede se vuole fare un giochino con lui.

Lei in realtà preferirebbe fare un sonnellino, ma lui insiste dicendo che il gioco è facile e molto divertente.

Il gioco consisterebbe in questo:
Io le faccio una domanda e se lei non sa rispondere, mi dà 5 euro, e viceversa…
La ragazza cortesemente risponde che vorrebbe riposare un po’, ma l’avvocato insiste:

Ok, facciamo così, se lei non sa la risposta, mi dà 5 euro, ma se sono io a non saper rispondere, gliene do 500!
Pensando di avere a che fare con una biondona è convinto di poter vincere facilmente il gioco.

A questa proposta la bionda si vede obbligata ad accettare la sfida, se non altro perchè una volta
finito il gioco potrà dormire un po’.

E allora l’avvocato inizia con la prima domanda:

Qual ‘è la distanza tra la terra e la luna?

Senza dire una parola la bionda tira fuori dalla borsetta una banconota da 5 euro e la porge all’avvocato.

Ora tocca a lei, che chiede all’avvocato:
Qual ‘è quella cosa che sale per una collina con tre gambe e scende con quattro?

L’avvocato la guarda sbalordito: comincia a cercare sul computer, si collega a Internet per cercare la risposta, ma non la trova.

Poi manda delle e-mail a varie persone, ma nessuno gli sa dare la risposta.
Dopo un’ora sveglia la signorina bionda e le dà i 500 euro che le spettano.

Lei ringrazia educatamente e si rimette a dormire.
L’avvocato, scocciatissimo, la scuote e le chiede:
Beh, ma allora qual ‘è la risposta?

Senza dire una parola, la bionda prende 5 euro dal portafoglio, li porge all’avvocato e si rimette a dormire.

HAHAHA ! ! !

Condividi questa barzelletta se ti ha fatto ridere !

Leggi anche questa brevissima !

Un indiano Pellerossa  va all’ufficio del comune e dice all’impiegato:
Buongiorno.

Io mi chiamo ‘Grande cavallo di ferro che sbuffa e corre su lunga strada ferrata distesa su immensa prateria’, e sono qui perchè vorrei cambiare nome!

Bene, e come vorrebbe chiamarsi?

‘Treno!’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *