Curare la pelle è un gesto che dovremmo fare quotidianamente.

Non tutti però hanno la voglia e il tempo di riempire la loro pelle di attenzioni, sopratutto le donne che tornano dal lavoro molto stanche e hanno solo voglia di dormire.

Spesso questo però comporta la crescita di batteri sulla nostra pelle creando un habitat ideale per i brufoli e punti neri.

Nonostante questo sia una cosa ormai risaputa da tempo, tendiamo sempre a fare i soliti errori ritrovandoci con il viso o qualsiasi altra zona del corpo, ricoperta da punti neri.

La donna di cui vogliamo parlarvi infatti ha convissuto per molti anni con un punto nero sulla fronte, che man mano è diventato sempre più grande.

La donna si è insospettita, ignorando che fosse un punto nero, e ha chiesto consiglio alla dermatologa Sandra Lee, conosciuta anche come “ spremi brufoli”.

La dermatologa, ha subito riconosciuto il punto nero e ha consigliato alla donna di rimuoverlo.

Sandra è intervenuta immediatamente, rimuovendo il punto nero grande quanto una moneta, con uno strumento adatto a questo tipo di intervento.

La dottoressa, con delle manovre, è riuscita a rimuovere il punto nero, facendo uscire, il contenuto grumoso, che il punto nero aveva creato al suo interno e poi ha ricucito il piccolo taglio.

La donna ha ripreso l’intervento in modo che le persone comprendessero l’importanza dell’igiene quotidiana che noi tutti spesso e volentieri facciamo a meno.