Le mandorle, come tutti i cereali, contengono acido fitico. 

Fa parte del loro meccanismo di difesa che protegge la fauna selvatica e consente loro di maturare. 

I residui di acido fitico nelle mandorle impediscono al corpo di assorbire i nutrienti, quindi i nutrizionisti consigliano di immergere le noci in acqua.

L’acqua aiuta a rimuovere i residui di questa sostanza, che renderà le noci più digeribili e le loro sostanze utili verranno assorbite molto meglio.

In una ciotola con l’acqua, aggiungere un pò di sale e chiudere le mandorle. 

Il tempo di ammollo dipende dal tipo di frutta a guscio: di seguito troverai informazioni su quanto a lungo immergere i tipi più popolari di noci e semi:

  1. Noci – 8 ore;
  2. Mandorle – 12 ore;
  3. Pecan – 8 ore;
  4. Semi di zucca – 7 ore;
  5. Noci di macadamia – 4 ore;
  6. Noci di cedro – 8 ore;
  7. Nocciole – 8 ore;
  8. Anacardi – 6 ore;
  9. Semi di lino – 6 ore;
  10. Semi di erba medica – 12 ore;
  11. Semi di broccoli – 8 ore.

Ricorda: se hai bisogno di immergere le noci per più di 8 ore, sostituisci l’acqua con una nuova dopo questo tempo.