I nativi delle foreste tropicali hanno usato l’unghia del gatto per secoli per curare vari problemi di salute.

Scopri come usarlo.

I nostri antenati sono sopravvissuti molti anni grazie alla medicina naturale, ed è per questo che la maggior parte delle medicine si basa su piante che hanno usato.

Quelle ricette naturali sono passate dal passaparola ai nostri tempi.

Pertanto, gli sciamani sono stati il ​​punto di partenza per lo studio dell’unghia del gatto, poiché sono state verificate le sue proprietà antinfiammatorie, antivirali, stimolanti del sistema immunitario e antiossidanti.

È stato anche confermato che il concentrato di questa pianta può stimolare la produzione di globuli bianchi, rafforzando quindi il nostro sistema immunitario.

Attualmente, la sua capacità di ridurre o eliminare le cellule tumorali nel colon e nel seno è ancora allo studio.

Un’altra delle sue molte proprietà è che aiuta a controllare la rinite allergica e l’influenza.

Serve anche a combattere l’herpes e la micosi.

L’artiglio del gatto è un buon diuretico, che aiuta a prevenire le infezioni del tratto urinario, a eliminare i calcoli renali e ad alleviare la ritenzione di liquidi.

COME DOVREBBE ESSERE PRESO?

La presentazione dell’unghia del gatto è molto varia, può venire in polvere, liquido, capsule e persino in una versione alcolica.

Dipenderà dall’uso che vuoi dare per usare una presentazione o un’altra.

Per stimolare il sistema immunitario dovrebbe essere assunto in polvere, sciogliendo un cucchiaino in un bicchiere d’acqua o nello yogurt due volte al giorno.

D’altra parte, se vuoi usarlo per combattere il dolore reumatico, l’unghia del gatto è combinato con diverse piante anti-infiammatorie come calaguala, anice stellato, ecc.

Tutto in parti uguali, viene preparato un tè e viene preso due o tre volte al giorno.

QUALI PRECAUZIONI DOVREI PRENDERE QUANDO PRENDO L’UNGHIA DEL GATTO?

– Non deve essere assunto durante l’allattamento, la gravidanza o se la persona ha meno di 12 anni.

– Evitare di assumere se si stanno assumendo altri farmaci, come antiacido.

Può anche portare a controindicazioni se sta assumendo fexofenadina, che viene utilizzata per il trattamento della rinite allergica.

– Non deve essere assunto in grandi quantità, poiché può causare problemi intestinali.

È importante tenere conto del fatto che sebbene sia una medicina naturale, il suo consumo non può essere preso alla leggera, né può auto-medicare se ha già una patologia diagnosticata.

Sarà sempre meglio parlare con uno specialista prima di iniziare a prendere l’unghia del gatto.

Un’altra cosa che dovremmo evidenziare è che le sue proprietà medicinali non dovrebbero avere effetti collaterali o indesiderati sul tuo corpo.

Cioè, se inizi a provare dolore addominale, nausea, diarrea, mal di testa o vertigini, dovresti immediatamente smettere di usarlo e consultare un medico.